Copertura Piana

copertura piana, sistemi anticaduta, tetto

Una copertura piana ha tutte le parti della sua superficie della stessa altezza, misurate a partire dal suolo calpestabile.

In un primo momento è necessario fare un’analisi della copertura e delle manutenzioni che necessiterà, di quali elementi è dotata (come ad esempio il camino, l’antenna, pannelli solari ecc.). In base a questi risultati sarà possibile indicare una corretta soluzione progettuale.

Soluzione progettuale

I punti di ancoraggio usati per il passaggio sulla copertura devono essere distanti l’uno dall’altro non più di 2 metri, mentre i punti di ancoraggio per trattenuta devono consentire il movimento su tutta la superficie garantendo la massima sicurezza anche in operazioni di aggancio/ sgancio. In base poi alla pendenza della falda conseguiranno tutte le altre misure.

Il punto di accesso può essere costituito da una scala esterna che porta direttamente alla copertura, oppure da una botola orizzontale che può essere accessibile tramite una scala retrattile.

La superficie piana del tetto può essere messa in sicurezza tramite dei sistemi di arresto della caduta, o dei dispositivi retrattili da agganciare sulla linea vita flessibile di tipo C. In caso però essa sia minore di 4 metri e senza impianti tecnologici non è obbligatoria l’installazione di dispositivi anticaduta fissi, come prevede infatti l’Art. 2 DPGR 75R, è comunque consigliabile l’applicazione di ponteggi o parapetti in caso di manutenzione futura.

Ai lati più corti del tetto devono essere presenti ancoraggi strutturali ausiliari al sistema principale. L’ancoraggio strutturale deve avere un cordino di 2 m da agganciare via via agli ancoraggi; questi impediscono che la caduta in prossimità dei bordi possa provocare l’effetto pendolo. 

Copertura piana a due livelli

In questo caso l’accesso alla copertura può avvenire tramite una finestra verticale o da una porta del livello superiore.

Il sistema di protezione anticaduta per la copertura principale è costituito da un parapetto permanente.

Per la copertura del secondo piano invece, in caso sia minore di 4 metri e priva di impianti tecnologici non sono obbligatori i sistemi permanenti ma è consigliata l’installazione di ponteggi per una manutenzione futura.

Si ricorda che in caso di caduta il soggetto deve essere recuperato dai Vigili del Fuoco entro 30 minuti.

Linee vita, sistemi di sicurezza anti caduta

LVLineeVita opera dal 2007 nel settore producendo e fornendo sistemi di sicurezza anticaduta; prodotti personalizzati per le molteplici esigenze dei clienti. La nostra azienda si propone di offrire anche corsi specifici in materia che potrai trovare sul nostro sito.

Per qualsiasi perplessità non esitare a contattarci, saremo felici di risponderti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *