Scegliere la giusta imbracatura

DPI, dispositivi di protezione individuali, anti caduta

La normativa indica che l’imbracatura deve essere composta da cinghie:

  • Primarie che sostengono il peso del soggetto in caso di caduta (bretelle e cosciali);
  • Secondarie sono quelle che facilitano l’indosso come ad esempio la chiusura pettorale.

In caso di cintura di posizionamento dell’imbracatura la norma da prendere il riferimento è invece la UNI EN 358.

 

Come scegliere l'imbracatura di sicurezza da comprare?

L’imbracatura, in caso di caduta, deve garantire la distribuzione omogenea delle forze su tutto il corpo per far sì che il soggetto non subisca gravi lesioni o danni. Proprio per questo motivo scegliere una giusta imbracatura necessita la valutazione di molteplici caratteristiche.

Come prima cosa, l’imbracatura da scegliere deve essere sempre conforme alla normativa di riferimento EN 361 e valutata in base al tipo di lavoro che il soggetto svolge. Alcune, come il colore o la marca possono risultare insignificanti, altre invece sono necessarie ai fini della sicurezza del lavoratore in quota.

Vediamo quali caratteristiche è bene prendere in considerazione prima di acquistarne una:

  • Comodità e facilità di utilizzo: questo sarà un incentivo per il dipendente ad indossare l’imbracatura correttamente durante i lavori in quota. È importante però non dimenticare le necessità; prima di acquistare è quindi opportuno tenere in considerazione la situazione in cui l’imbracatura sarà utilizzata, da chi e in che modo.
  • Taglia: una buona imbracatura dovrebbe essere aderente ma non stretta, e con tutti gli elementi che la compongono al punto giusto.
  • Tipo di lavoro: ad ogni lavoro esiste un tipo specifico di imbracatura, che varieranno per il tipo di materiale, punti di connessione e altre caratteristiche, per far sì che in ogni circostanza il lavoratore sia in condizione di adeguata sicurezza. Infatti, lavoratori di diversi settori hanno esigenze ben diverse.

Normativa EN 361

Un altro indicatore di sicurezza della nostra imbracatura è la scadenza, la quale è indicata dal costruttore e che si parte a calcolare dalla data di fabbricazione.

Inoltre, nello scegliere l’imbracatura, è utile valutare anche il nome del costruttore e le istruzioni d’uso.

Normativa EN 365

Questa normativa dichiara che l’ispezione dell’imbracatura (o DPI) deve essere fatta almeno una volta l’anno da tecnici abilitati.

Le indicazioni per le ispezioni periodiche sono descritte nel libretto fornito dal costruttore insieme alle procedure di corretta manutenzione. Inoltre, nella scheda di controllo devono essere segnate tutte le ispezioni datate e con la firma di chi ha eseguito le verifiche.

Linee vita, sistemi di sicurezza anti caduta

LVLineeVita opera dal 2007 nel settore producendo e fornendo sistemi di sicurezza anticaduta; prodotti personalizzati per le molteplici esigenze dei clienti. La nostra azienda si propone di offrire anche corsi specifici in materia che potrai trovare sul nostro sito.

Per qualsiasi perplessità non esitare a contattarci, saremo felici di risponderti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *